SPORTELLO FALSE ACCUSE

“I maltrattamenti in famiglia stanno diventando un’arma di ritorsione per i contenziosi civili durante le separazioni”, avverte Carmen Pugliese, pm del pool della Procura specializzato in reati sessuali e familiari, scorrendo i dati che vedono questo tipo di violenza aumentare in maniera significativa.

Si tratta di un fenomeno che non lede solamente la PERSONA che subisce una falsa querela ed è costretta a difendersi ingiustamente da accuse infamanti e infondate, ma colpisce indirettamente anche chi vittima di matratamenti/violenza lo è realmente perchè comporta un impegno da parte delle forze dell’ordine e dell’autorità giudiziaria di risorse e tempo che ben potrebbero essere usati più proficuamente per perseguire i veri “carnefici”.

Le false accuse sono un vero è proprio fenomeno in forte aumento, che nonostante stia mietendo ogni anno centinaia di vittime, inspiegabilmente non viene discusso mediaticamente.
False accuse che diventano una vera e propria arma, un subdolo quanto illecito strumento di ricatto nei difficili rapporti di coppia per i motivi più disparati, tra i più comuni, ad esempio, richieste di risarcimenti per ipotetici danni subiti, vendette, allontanamento dei figli dal genitore non affidatario nelle cause di separazione.

Presso il nostro centro, la Persona vittima di FALSE ACCUSE (che se reiterate generano il c.d. STALKING GIUDIZIARIO), riceverà un’assistenza legale al fine di ottenere il giusto risarcimento del danno patito in conseguenza delle condotte criminose poste in essere nei suoi confronti e un supporto psicologico, psicoterapeutico idoneo ad emanciparla da una situazione di estrema sofferenza e difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.